martedì 26 aprile 2016

Ponti tra galassie

Ormai lo sapete. L'universo è enorme, gigantesco.
Dire che due galassie sono vicine di casa non è sempre scontato. Per esempio, voi che dite, queste due galassie condividono oppure no lo stesso pianerottolo intergalattico?

Credit: Malcom Park
Allora, ci vuole qualche indizio. La galassia a sinistra è la nostra amica galassia di Andromeda, detta anche M31. A destra invece abbiamo una galassia chiamata galassia del Triangolo, oppure anche M33. In mezzo abbiamo una stella della nostra galassia che rende l'immagine più bella e vabbè.


Ora, aggiungiamo un paio di numeri. Andromeda si trova a circa 2.5 milioni di anni luce di distanza da noi. La galassia del Triangolo è invece a circa 3 milioni di anni luce da noi.
Anche se sembrano così lontane viste nella foto (tra una galassia e l'altra ci va circa 28 volte la Luna piena), tuttavia la galassia di Andromeda e quella del Triangolo stanno danzando gravitazionalmente.

Come facciamo saperlo? Grazie a misure di radio astronomia. Infatti recentemente è stato scoperto e confermato un "ponte" di idrogeno neutro tra le due galassie che dimostra che le due galassie sono in qualche modo legate.

E poi, non dimentichiamoci che la nostra Galassia, la Via Lattea è anch'essa gravitazionalmente legata alla galassia di Andromeda e a quella del Triangolo. Se siete dei lettori di lunga data di Quantizzando, allora sicuramente ricorderete quel post in cui vi avvisavo di preparare gli elmetti in vista dello scontro galattico tra la Via Lattea e Andromeda. Anzi del non-scontro, visto che le dimensioni in gioco sono così grandi che la probabilità che due stelle si possano incrociare è davvero molto bassa. Lo so che vi sembra una cosa strana questa che durante uno scontro di galassie le stelle praticamente non si scontrino. Se volete, potete leggervi tutti i conti di dinamica delle galassie qui, ma, fidatevi di me, io quei conti già li ho fatti in passato e vi posso assicurare che le galassie sono sistemi dinamici chiamati non-collisionali.

Per finire, ripropongo il video del non-scontro tra la nostra Galassia e Andromeda. Sì, vabbè, preparate gli elmetti, ma anche no, visto che il tutto avverrà tra quasi 4 miliardi di anni.

Parafrasando una nota serie TV: Andromeda is coming (ma con calma, eh).