domenica 14 giugno 2015

Suoni da altri pianeti

Quali rumori sentiremmo sugli altri pianeti? Facile, basterebbe mandare una sonda con un piccolo microfono e registrare.
Eppure, strano a dirsi, non abbiamo suoni neanche da Marte, dove abbiamo inviato una miriade di sonde. A dire il vero, ad essere onesti, su Marte ci abbiamo provato a registrare qualcosa. La sonda della NASA Mars Polar Lander era provvista di un minuscolo microfono pronta a registrare...ma sfortunatamente si perse contatto non appena entrati nell'atmosfera e la sonda fece una brutta fine. E quindi niente suoni da Marte, per ora.

Le cose andarono meglio su un altro pianeta. Anzi, su un satellite di un altro pianeta. Stiamo parlando di Titano, la più grande luna di Saturno.

Il suono è stato registrato dalla sonda Huygens, sganciata dalla sonda madre Cassini per atterrare su Titano, appunto.
La missione Cassini-Huygens è una missione NASA/ESA che prende il nome da Gian Domenico Cassini (1625-1712), astronomo italiano nato a Perinaldo (Imperia), il quale ha studiato intensamente Saturno e i suoi anelli, e da Christiaan Huygens (1629-1695), astronomo olandese, che ha scoperto proprio Titano.

Bene, ma non voglio menarla troppo per le lunghe: stiamo parlando del suono che le nostre orecchie sentirebbero su di un altro oggetto del sistema solare!


Dico solo che il suono che andrete a sentire è stato registrato il 14 Gennaio 2005 durante l'atterraggio della sonda Huygens e i rumori non sono altro che i venti che soffiano su Titano. L'atmosfera di Titano è formata, come quella della Terra, principalmente da azoto. Poi, però, invece di avere l'ossigeno, su Titano ci sono idrocarburi (tipo metano e etano), e vabbè.

Ecco il video, saltate direttamente a 1 minuto e 14 secondi per ascoltare i suoni di Titano:



Beh, che ve ne pare?
Comunque la sonda Huygens non ha solo registrato i suoni, ma ha anche scattato una foto della superficie di Titano non appena è atterata, eccola qua:


Freddo e desolato? Mah, insomma, non proprio. Infatti su Titano ci sono anche fiumi, laghi e mari!
Sembra incredibile ma è così. Ecco infatti le immagini dall'alto della sonda Cassini (quella che ha sganciato Huygens):


L'immagine qui sopra è in falsi colori, comunque le zone blu rappresentano fiumi e mari.
Attenzione, però: non si tratta di mari d'acqua, bensì di metano e/o etano!

Ecco, mi sono allargato troppo in questo post. Abbiamo cominciato con i rumori dei pianeti e siamo finiti a parlare dei mari di metano di Titano. Perciò mi fermo qua, sognando di fare una bella nuotata nei mari di Titano, un giorno.
(E magari con una tuta speciale, visti i -180 gradi centigradi che ci sono da quelle parti!)